Sentieri Digitali

la start-up culturale di progettoCampania2.0

Do you Know HYPE? #SmartHype

lifestyle_hype_dettaglio-movimento-zaino

Soldi, conto in banca e smartphone. Elementi che un tempo erano impensabili da associare e che oggi, con le nuove tecnologie del mobile banking, sono sempre più vicini e interattivi fra loro. Fino a qualche giorno fa tenevo distaccati questi elementi ma l’incalzare della “mobile culture” costringe a sperimentare. Ecco che tramite app, e quindi tramite smartphone, ho fatto richiesta di HYPE una nuova soluzione che permette di avere un Iban e una carta di pagamento Mastercard (anche fisica, che la banca invia in pochi giorni) per lo shopping online e nei negozi, per semplificare completamente la propria gestione di spese, acquisti e risparmi e per fare prelievi da qualsiasi bancomat senza commissioni, in tutto il mondo.

L’iscrizione, tramite app, è stata semplice e veloce e anche divertente: un selfie e la foto della carta di identità, e dopo quattro giorni ho ricevuto l’attivazione del servizio sms di notifica delle spese effettuate con la mia carta-iban.

Nell’ app c’è il cuore del progetto #SmartHype. Tramite l’app si riesce a trasferire denaro in modalità istantanea ai propri contatti, effettuare bonifici senza commissione, ricaricare il telefono e pagare nei negozi con lo smartphone.
HYPE è utile a chi, come me, vuole transazioni e pagamenti semplificati e istantanei e poi la configurazione dell’ app permette velocità nelle operazioni, controllo immediato e gratuito del saldo dei movimenti, il tutto con la comodità di operare in tutta sicurezza con il proprio smartphone.
Essendo HYPE un conto di moneta elettronica gratuito può essere affiancato al proprio conto corrente storico (anche se di banca diversa) per gestire le proprie finanze quotidiane e il budget con obiettivo di risparmio automatico e la categorizzazione delle spese.
HYPE rende smart la gestione monetaria quotidiana in modo semplice e veloce e può memorizzare fino a cinque carte di credito ed è facilmente ricaricabile in due modi: trasmissione di denaro da parte di un contatto/amico e ricarica presso uno degli oltre 8.000 sportelli bancomat abilitati al circuito “QuiMultibanca”.

Nel suo piano”Start”, completamente gratuito, si può ricaricare fino a 2500 euro l’anno, nel suo piano “Plus”, al costo di 1 euro al mese, amplia il plafond fino a 50.000 euro l’anno.

Inoltre, per motivi di privacy e security, quando non la si usa, può essere messa in ‘pausa’ con un semplice tap ma non solo: è possibile deselezionare dall’ app alcune funzioni per l’uso della carta fisica.
HYPE è compatibile con i sistemi operativi iOS, Android e Windows.

Buzzoole

Si chiama “Made in Cloister” l’operazione promossa dall’Arch. Antonio Martiniello, Davide de Blasio e Rosa Alba Impronta per mostrare alla cittadinanza i lavori  work in progress del sito volto al recupero urbano ed architettonico grazie alla raccolta di parte dei finanziamenti dal basso grazie al CrowdFunding. Nel servizio video l’Arch. Martiniello ci spiega le intenzioni del progetto e le future azioni già in messa d’opera.


Presentata a Napoli la piattaforma Widiba e una rosa di 3 idee selezionate, tra le migliaia pervenute, come testimonianza, dal basso, di come la user experience possa divenire un servizio da offrire agli utenti che apriranno il conto on line all’insegna del paper less. Nel servizio video ci introduce al progetto Matteo Piuri, Head of User Experience

GO TO WEB TALENT

logo

E’ iniziato il count down per una nuova iniziativa che accoglie le migliori idee degli Startuppers GO TO WEB TALENT. Un’ccasione per il web, le tecnologie e le innovazioni da non perdere.

Gli startuppers hanno tempo fino al 31 Marzo per potersi iscrivere e far concorrere i propri progetti. Nel frattempo è possibile candidarsi per presentare il progetto corredato di business plan e documentazione varia ed eventuale.

Diverse sono le categorie alle quali poter far concorrere la propria idea Creatività, Look & Feel, iOS Killer App, Android Killer App, E-Commerce Revolution, WordPress Innovation, nel GTWT.

Ovviamente, per conversazioni sui social media l’hashtag ufficiale è #gotoweb.

L’avventura che sta per iniziare non vale solo per gli aspiranti imprenditori ma anche e soprattutto per coloro che sono stati scelti come Giurati Web così come è avvenuto alla sottoscritta, scelta da Buzzoole

La Campagna “GO TO WEB TALENT” ha anche uno sezione dedicata allo “Special Prize” ovvero proprio il premio che verrà assegnato dalla giuria web di cui sono componente.

Non resta dunque che inseguire questa opportunità per gli inventori e innovatori per poter realizzare il proprio sogno.

Francesca Ferrara (Giurato Web scelto da Buzzoole per GOTOWEBTALENT




CODEMOTION 2013

banner-milano-51

“Il 2013 è stato un anno con tappe molto importanti per il Codemotion: Roma a marzo, Berlino a maggio, Madrid a Ottobre. Prima che l’anno termini vogliamo realizzare un sogno: arrivare a Milano con un grande evento per tutti gli innamorati del codice!”

E’ quanto si legge sul sito ufficiale. Infatti a fine novembre per i più geek&nerd oltre che cervelloni dell’informatica e della programmazione c’è la tappa milanese di Codemotion da non perdere.

Il 29 Novembre è la giornata dedicata ai workshop mentre il 30 Novembre ai panel con i vari talks. Il programma è consultabile sul sito.

Per partecipare alle sessioni pratiche del 29 Novembre e alle conferenze previste per il 30 Novembre  è necessario di munirsi di biglietto.

Ma cosa è esattamente Codemotion? E’ l’emozione e il sentimento per i codici di programmazione, un evento dedicato agli informatici, appunto i coders, che viene ben spiegato in queste note stampa

CONTINUA IL TOUR, CODEMOTION ARRIVA A MILANO!

Dopo Berlino e Madrid, Codemotion torna in Italia con la sua prima edizione milanese. Programmatori di tutti i linguaggi e le tecnologie si daranno appuntamento il 29 e 30 novembre a Milano per partecipare ai workshop, ai talk e ai laboratori che animeranno le due giornate. Codice, innovazione, approfondimento, ma soprattutto entusiasmo saranno i veri protagonisti. In puro stile Codemotion.  Sito: http://milano.codemotionworld.com/

AngularJS, BigData, Mobile, HTML 5, novità sullo sviluppo software…il programma del Codemotion è in  aggiornamento, ma è già chiaro che i temi e le novità più importanti della scena tecnologica saranno in primo piano.

La nuova rivoluzione industriale non poteva mancare al Codemotion, dopo anche il successo della Maker Faire Rome. Infatti i laboratori e workshop su Internet delle cose, tecnologia da indossare, Arduino, Open Picus e Raspberry Pi, costituiranno uno dei nuclei tematici più importanti. Codemotion è, per sua natura, aperto a tutti. Con il laboratorio Coderdojo anche i bambini potranno infatti muovere i primi passi nella tecnologia.

L’iniziativa Dev4Startup, in collaborazione con Startupbussiness e Talent Garden, mira a realizzare e favorire l’incontro tra gli sviluppatori e le startup, creando sinergie favorevoli per l’innovazione.

La presenza di ospiti stranieri di società rinomate, come Facebook e SoundCloud, Google, Vaadin conferma la vocazione internazionale di Codemotion, che si attesta ormai come evento fondamentale del panorama tecnologico europeo.

Le aziende sponsor già confermate sono: Microsoft, Google, Blackberry, Intel e Mikamai.

L’evento è supportato e promosso dalle community di sviluppatori software più attive dedicate ai linguaggi di programmazione, allo sviluppo software e al mondo Maker come: Java, PHP, Ruby, Dot Net, sviluppo Mobile, Raspberry Pi, Arduino.

Continua la collaborazione di Codemotion all’interno delle università. Dopo Roma TRE, anche il Dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Milano ospiterà l’evento. La scelta della location mira ad aumentare il coinvolgimento degli studenti, che costituiscono la nuova linfa del mondo della programmazione di oggi e di domani.

Partner essenziali del Codemotion Milano sono: Startupbusiness e Talent Garden per la realizzazione di Dev4startup, Girl Geek Dinner Milano per il fondamentale supporto media, Coderdojo Milano per organizzare il laboratorio per giovani programmatori all’interno del Codemotion e Appsterdam per la creazione del code contest per gli sviluppatori.

Ma Codemotion non si limita a questo. Codemotion è un occasione. Infatti i partecipanti potranno consegnare alle aziende Sponsor il proprio curriculum vitae per avere nuove opportunità professionali.

CODEMOTION MILANO, L’APPUNTAMENTO CON LA TECNOLOGIA PER SVILUPPATORI SOFTWARE

Milano apre le porte agli sviluppatori che vivono il loro lavoro con amore ed emozione. Codemotion, l’evento rivolto a tutti i linguaggi e le tecnologie, si terrà il 29 e 30 novembre nel capoluogo lombardo.

L’Università degli Studi di Milano, che ospiterà l’evento, sarà teatro di due giornate di workshop, talk e laboratori sugli argomenti più caldi del panorama tecnologico mondiale. Il programma dell’evento è arricchito dalla partecipazione anche di speaker e guru internazionali, esperti nelle proprie discipline, che parleranno di Big Data, sviluppo Web e Mobile, del mondo dei Makers e dello sconfinato universo dello sviluppo software.

Ecco i temi da non perdere al Codemotion Milano:

Big Data. L’aumento esponenziale dei dati prodotti negli ultimi anni non accenna ad arrestarsi. L’analisi e la gestione di questa enorme mole di informazioni ha richiesto la nascita di nuovi strumenti. Per questo i Big Data sono oggi oggetto di studio delle aziende e una grande opportunità per i developers.

Sviluppo Web. Utilizzare al massimo della loro potenza Javascript e Html5 è una delle priorità di ogni sviluppatore. Sarà possibile scoprirlo con molti talk e workshop che affronteranno le novità delle Web Application. Infatti uno dei protagonisti sarà proprio AngularJS, il nuovo superveloce framework open source.

Sviluppo Mobile. Saper sviluppare un’App per ogni tipo di dispositivo è diventato un obiettivo imprescindibile per ogni programmatore, ma anche creare un’applicazione mobile di qualità e scegliere le giuste piattaforme sono questioni cruciali. Si affronterà l’universo del mobile nei suoi diversi aspetti: il responsive design, lo sviluppo del codice nativo e la pubblicazione sulle varie piattaforme.

Maker. Codemotion sa perfettamente che maker è la parola d’ordine dell’internet delle cose. Per questo sarà possibile per tutti gli appassionati esprimere la propria creatività grazie a ospiti che illustreranno come dar vita agli oggetti grazie a Arduino e Raspberry Pi, OpenPicus e BLE.

Enterprise. Anche il tema della sicurezza, delle piattaforme Cloud, della complessità dei framework per le Web Rich Application e il nuovo approccio della “Api Economy” animeranno l’evento. Un’attenzione particolare verrà messa nelle funzionalità avanzate dei linguaggi di programmazione per le applicazioni backend.

Ma non è finita qui. Il Codemotion è l’occasione giusta per le Startup che hanno necessità di assumere sviluppatori. Verrà infatti organizzato Dev4Startup, un evento nell’evento che ha un duplice scopo: da un lato permetterà alle Startup di presentarsi e conoscere professionisti e dell’altro sarà l’occasione per i programmatori di entrare in contatto con il dinamico e coinvolgente mondo delle Startup, delle loro idee ed entusiasmo.

Partner essenziali del Codemotion Milano sono: Startupbusiness e Talent Garden per la realizzazione di Dev4startup, Girl Geek Dinner Milano per il fondamentale supporto media, Coderdojo Milano per organizzare il laboratorio per giovani programmatori all’interno del Codemotion e Appsterdam per la creazione del code contest per gli sviluppatori.


#WEHAVEADREAM – Lo storytelling su Twitter

download

Un hashtag che deriva da uno dei più celebri discorsi della storia contemporanea.

Il “I HAVE A DREAM” di Martin Luther King diventa un contest  con hashtag #WEHAVEADREAM ed un esperimento di socialwriting sulla piattaforma di microblogging di Twitter.

Da “I” a “We”. Lo è stato per il celebre claim della campagna elettorale di Obama con “I Can-We Can” e lo diventa oggi in questo esperimento di scrittura collettiva e partecipativa di Telecom Italia, in collaborazione con la Scuola Holden di Torino.

Il contest, così come racconta la nota stampa: “L’idea è quella di partire dal discorso di Martin Luther King e riscriverlo in 10 settimane, tutti insieme, a cominciare dal 7 ottobre. Ogni settimana sarà dedicata a una parola chiave di “I have a dream”. Ogni settimana un autore diverso scriverà un tweet al giorno, facendosi ispirare da quella parola.

Dopodiché toccherà a voi rispondere ai tweet pubblicati. Ogni giorno selezioneremo i quattro che ci piacciono di più, e i loro autori potranno scrivere un racconto relativo al tema del tweet.

Tutte le storie saranno pubblicate su un sito creato per l’occasione e verranno votate da una giuria interna e dai lettori. Alla fine ne verranno scelte 40: questi racconti comporranno il testo finale di “We have a dream”, e diventerà accessibile a tutti tramite un e-book scaricabile gratuitamente. È così che, insieme, scriveremo un nuovo “discorso”; per ricordarci che a volte i sogni sono talmente forti da cambiare il mondo. E che i grandi cambiamenti, così come i grandi sogni, si costruiscono in tanti”.

wehaveadream-thumbnails

Per partecipare si può consultare il regolamento.

ULTRABROADBAND DI TIM E LA RETE LTE

LTE Long Term Evolution, mobil surfen, mobilfunkstandard

La rete denominata Ultra Internet LTE 4G (Long Term Evolution), che permette la trasmissione dati con una velocità fino a 100 Mbit/s in download e fino a 50 Mbit/s in upload, rendendo disponibili servizi e contenuti multimediali ad alta definizione anche in mobilità) è presente in 384 comuni italiani.

In Campania, dopo Napoli (lancio avvenuto il 7 Novembre 2012) la copertura è stata allargata da Ottobre 2013 anche a Torre del Greco e Salerno dopo aver già coperto, a partire dal 25 Luglio 2013 Torre Annunziata, Portici, Trecase, Somma Vesuviana e San Giorgio a Cremano. Il servizio è già attivo in altri 8 comuni campani: Casoria, Casavatore, Cercola, Giugliano in Campania, Mugnano di Napoli, San Sebastiano al Vesuvio, Villaricca e Volla.

Attualmente, il 41% della popolazione, ad oggi, può usufruire dei servizi ultrabroadband.

Le previsioni di espansione prevedono una copertura entro la fine del 2015 fino al 60% della popolazione italiana e lo comunica, nella sua nota stampa, Telecom Italia. Infatti, “Sono disponibili i nuovi smartphone, tablet e chiavette per navigare in mobilità grazie all’offerta “ULTRA Internet 4G” di TIM” sia per consumer che per business.

La nota stampa specifica che “Grazie alla tecnologia LTE, che offre una velocità di download 5-10 volte superiore a quella della rete HSPA a 14.4 Mbps e più del doppio rispetto a quella offerta dalla tecnologia HSPA a 42 Mbps, i clienti TIM potranno usufruire di prestazioni e livelli di servizio che migliorano nettamente l’esperienza della navigazione internet consentendo la fruizione di contenuti innovativi in mobilità, come il video streaming in HD”.

Le prime città a beneficiare della copertura della LTE, oltre a Napoli furono Roma, Milano, Torino

StartUp Focus #3: REHUB

rehubscreenshot
Marco al techbiz 2012

Marco Meola, è uno dei tre fondatori di REHUB, piattaforma dedicata alla Ricerca.

StartUp Focus #2: BuZzOoLe

logo

Napoli – Il Ceo di Buzzoole, Fabrizio Perrone, spiega la missione e la visione della startup che consiste in una piattaforma che grazie ad un algoritmo consentirà alle imprese di identificare in maniera veloce i trend setter della nicchia di mercato a cui si rivolgono e stimolandoli al passaparola (buzz) attraverso delle offerte promozionali dedicate.
www.buzzoole.com

CODEMOTION fa tappa in H-Farm

banner268x60-VENEZIA

Questo blog insieme al blog della GGDCampania sono Media Partner della tappa veneta dell’evento dedicato agli smanettoni informatici e coders di ogni tipo.

Codemotion farà tappa a Roncade presso la sede di H-Farm il 17 Novembre.

L’ingresso al Codemotion è gratuito, ma è obbligatorio registrarsi.

Per ogni informazione: http://www.codemotion.it

CC

Links


Archives


Social Network

    Progetto Campania

    Crea il tuo badge
    www.flickr.com
    Questo è un badge Flickr che mostra gli elementi del set Sentieri Digitali. Crea il tuo badge qui.
    www.flickr.com
    Elementi di Campania2.0 Vai all'album di Campania2.0