ICT Master: è joint tra le Università e Telecom Italia

Telecom Italia punta ai giovani. Ai Laureati e stringe accordi con le varie università italiane, tra cui la Federico II°

L’intento è quello di assumere 200 studenti in azienda per un periodo di 18mesi di apprendistato, nelle sedi di Torino, Milano, Genova, Padova, Bologna, Roma, Bari e Napoli. Per 50 studenti (e forse più) vi sarà una ulteriore occasione ponderata sui meriti dimostrati sul campo: da gennaio 2013 saranno confermati a tempo indeterminato in Telecom Italia e inseriti in ruoli con profilo direttivo in ambito Innovazione, Marketing, Consumer e Operations.

Il target a cui è rivolto il progetto accademico è costituito da studenti laureandi (1 anno data/ 60 CFU) in Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni, Informatica, Elettronica, dell’Automazione nelle principali Università Italiane che coincidono con le sedi di inserimento dei giovani.
I laureandi saranno assunti con Contratto di Apprendistato a tempo parziale al 50% per consentire loro una proficua prosecuzione dell’apprendimento ed il conseguimento del titolo di studio. E la loro prestazione sarà resa compatibile con l’applicazione negli studi.

Sul sito istituzionale si legge:

Durante il periodo di apprendistato sarà realizzato un piano formativo aggiuntivo rispetto alla frequenza del corso di laurea. Si articola in almeno 240 ore, erogate all’interno dell’orario di lavoro, e composto da più
moduli formativi dedicati a:

Orientamento all’Azienda
Organizzazione e processi
Sviluppo ed esercizio delle reti di telecomunicazioni;
Analisi di mercato e customer base analysys
soluzioni tecnologiche e offerte commerciali dedicate al mercato ed ai clienti;
Controllo di gestione
Cultura d’impresa

Gli studenti potranno comporre il proprio percorso formativo anche scegliendo i singoli moduli in base agli interessi ed a complemento delle pregresse conoscenze accademiche.
La docenza sarà affidata ai manager e agli specialisti del Gruppo Telecom Italia
Parte integrante del percorso formativo sarà costituita da un Project Work, su specifiche tematiche di interesse degli studenti.
I laureandi saranno inseriti nella funzione Open Access di Technology e saranno operativi sui processi di progettazione e gestione NGN e LTE in relazione agli sviluppi della rete Ultrabroadband.
La loro attività sarà coordinata da “specialisti” e saranno affiancati da tutor
presenti in sede.
Gli studenti saranno supportati per un proficuo inserimento e sarà monitorato lo sviluppo delle abilità e delle competenze.

info
www.telecomitalia.com – sezione Carriera

La joint con Federico II°

Al programma di Master di specializzazione in ICT partecipa anche l’Università di Napoli Federico II°. Infatti, entro il 5 Aprile, è possibile candidarsi http://www.unina.it/studentididattica/postlaurea/master/dettagli.jsp?cont=338
http://allegati.unina.it/postlaurea/master/2011_12/I_3725_02_B.pdf

Il post dell’annuncio dell’apertura delle candidature è sul sito di Telecom Italia

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *