ULTRABROADBAND DI TIM E LA RETE LTE

LTE Long Term Evolution, mobil surfen, mobilfunkstandard

La rete denominata Ultra Internet LTE 4G (Long Term Evolution), che permette la trasmissione dati con una velocità fino a 100 Mbit/s in download e fino a 50 Mbit/s in upload, rendendo disponibili servizi e contenuti multimediali ad alta definizione anche in mobilità) è presente in 384 comuni italiani.

In Campania, dopo Napoli (lancio avvenuto il 7 Novembre 2012) la copertura è stata allargata da Ottobre 2013 anche a Torre del Greco e Salerno dopo aver già coperto, a partire dal 25 Luglio 2013 Torre Annunziata, Portici, Trecase, Somma Vesuviana e San Giorgio a Cremano. Il servizio è già attivo in altri 8 comuni campani: Casoria, Casavatore, Cercola, Giugliano in Campania, Mugnano di Napoli, San Sebastiano al Vesuvio, Villaricca e Volla.

Attualmente, il 41% della popolazione, ad oggi, può usufruire dei servizi ultrabroadband.

Le previsioni di espansione prevedono una copertura entro la fine del 2015 fino al 60% della popolazione italiana e lo comunica, nella sua nota stampa, Telecom Italia. Infatti, “Sono disponibili i nuovi smartphone, tablet e chiavette per navigare in mobilità grazie all’offerta “ULTRA Internet 4G” di TIM” sia per consumer che per business.

La nota stampa specifica che “Grazie alla tecnologia LTE, che offre una velocità di download 5-10 volte superiore a quella della rete HSPA a 14.4 Mbps e più del doppio rispetto a quella offerta dalla tecnologia HSPA a 42 Mbps, i clienti TIM potranno usufruire di prestazioni e livelli di servizio che migliorano nettamente l’esperienza della navigazione internet consentendo la fruizione di contenuti innovativi in mobilità, come il video streaming in HD”.

Le prime città a beneficiare della copertura della LTE, oltre a Napoli furono Roma, Milano, Torino

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *